home

designer

Giulia Marani nasce nel 1984 a Correggio, piccola città emiliana, in una terra florida di gente generosa piena di coraggio, fantasia e passione.

A diciannove anni si trasferisce a Firenze per studiare Progettazione della Moda presso la Facoltà di Architettura. Si laurea a pieni voti con una tesi dal titolo "Misteriosa collezione a Manhattan. Una collezione di abiti supertecnologici, ispirata al cinema di Woody Allen."

A partire dal 2006 inizia a lavorare in Marex, azienda di famiglia con trent'anni di successi nel campo dell'abbigliamento, e affianca il padre stilista Angelo Marani. Qui matura rapidamente un'importante esperienza, lavorando all'interno del campionario e collaborando alla preparazione delle sfilate durante la settimana della moda di Milano. Ben presto inizia a progettare la maglieria e le stampe per il marchio ANGELO MARANI. Dal 2009 disegna la nuova collezione Marani .G

Lavorando a stretto contatto con la produzione, ha maturato esperienza nel campo dei materiali e delle varie tecniche di lavorazione. Mossa da grande interesse verso la ricerca, è impegnata in una continua analisi sia delle tendenze che delle materie prime da utilizzare, e raccoglie importanti influenze dalla pittura, dal cinema, dalla fotografia, dalla grafica e dal design.

Attenta all'instabile equilibrio che caratterizza l'industria dell'abbigliamento, è sensibile alle sollecitazioni del mercato, ma senza sacrificare ad esse il proprio estro, con l'ambizione anzi di poter influenzare, grazie al valore dei capi proposti, il modo di vestire della gente. Senza disdegnare né la nicchia né il mainstream, mirando a dare vita al proprio stile per inserirsi in modo nuovo e originale nel mondo della moda.

Con la propria collezione, Giulia Marani fa riferimento a donne che rifuggono la banalità, contraddistinte dalla vocazione alla curiosità e dall'indole sperimentale. Dotate di personalità e gusto, vestono in modo raffinato e sofisticato, ma con sapiente misura. Giulia mira a coniugare quindi la raffinatezza con la praticità, la sperimentazione con la vestibilità di ogni singolo capo.

La sua collezione, già apprezzata dal jet set internazionale delle famose località turistiche (Montecarlo e St. Barth) e delle grandi capitali (Berlino, Parigi, Madrid, Mosca, San Pietroburgo), può rispondere alle esigenze di un vasto pubblico e tante persone, accomunate più da un'attitudine di "apertura al mondo" che da uno stile preciso, possono apprezzare i suoi capi, e magari "interpretarli" secondo la propria sensibilità. Un tratto distintivo è dato dalle grandi possibilità di combinazioni tra i capi e di total-look diversi: questa peculiarità è frutto di una precisa scelta a priori e di uno studio durante la lavorazione, da parte della stilista.

La sua filosofia di lavoro, riassumibile nelle parole "ricercare" e "creare", viene portata avanti con energia e creatività.

 

Giulia Marani was born in 1984 in Correggio, a small town in Emilia-Romagna, a prosperous region full of generous people rich in courage, imagination and passion.

When she was 19 years old she moved to Florence to study Fashion Design at the Faculty of Architecture. She graduated with full marks by discussing her final essay titled "Mysterious collection in Manhattan. A collection of super technological dresses inspired by Woody Allen's movies".

Since 2006, she has been working for Marex, her own family business with thirty years of success in the textile field , where she collaborates directly with her father, the fashion designer Angelo Marani. Here she rapidly reached a sound experience by working in the design department and by helping prepare the fashion show collections during the Milan fashion week. Then, very soon, she started designing the knitwear and the prints for the ANGELO MARANI brand. Since 2009 she has been designing the new collections MARANI .G

Working side by side with the production department, she has extensively researched yarns, fabrics and manufacturing techniques. Greatly interested in research, she's constantly engaged in analysing new trends and in finding new materials to produce her collections. Her inspiration comes from painting, cinema, photography, graphics and design.

Well aware of the unsteady equilibrium of today's fashion world, she is very sensitive to the market requests, but without sacrificing her own inspiration to them, she has the ambition to influence people's way of dressing, thanks to the value of the collections she offers. Without disdaining either the niche product or the mainstream one, she aims to carry out her own vision to find a place in a new and original way in the fashion world.

Giulia Marani's own collection is for women who avoid banality, with a special flair for curiosity and an experimental disposition. They possess personality and taste and dress in a refined and sophisticated way, but always with wise measure. Giulia tries then to combine refinement with practicality, experiment with the fitting of each garment.

Her collection, already appreciated by the international jet-set of the famous holiday resorts (Montecarlo, St. Barth) and of the most important cities (Paris, Berlin, Madrid, Moscow, St. Petersburg) meets the requests of a vast public and many people who share the same disposition of being open-minded to the world, rather then sharing a precise style, can appreciate her creations, and maybe they can "interpret" them following their own sensibility. A distinguishing feature is the possibility of matching these garments in several different ways: this peculiar chance is based on a designer's wish to offer such an opportunity before designing the whole collection.

Her design philosophy can be summed up with the words "research" and "creation", which she carries out with energy and vision.